LA NOSTRA IPOCRISIA SULLE VIGNETTE BLASFEME

 “I vignettisti italiani molto famosi e che stanno sempre in tv disegnano deliberatamente  sconcezze sul Papa e mai su un imam non perché siano rispettosi, ma perché hanno paura: fanno tanto gli spavaldi, ma sono come Don Abbondio. Gli artisti che creano sculture o dipinti in cui la Madonna o Gesù Cristo vengono raffigurati in pose oscene, amano fare elettrizzanti provocazioni  solo quando non entra in gioco la paura, che loro chiamano rispetto, quando potrebbero offendersi quelli che decapitano e sgozzano. Gli scrittori di opere teatrali possono pure fare affogare un crocefisso negli escrementi, ma scoprono il rispetto solo quando al centro della scena c’è qualche simbolo della religione musulmana: ma si chiama paura, non rispetto.” … Quanto sopra riportato è solo uno stralcio di un articolo di Pierluigi Battista su “Corriere della Sera” di lunedì 11 gennaio 2016 a pg. 35 intitolato LA NOSTRA IPOCRISIA SULLE VIGNETTE BLASFEME e vuole essere un invito a tutti a rispettare per convinzione sempre, e non solo per paura, ogni simbolo religioso.

P. Gianmaria Polidoro