Articoli

Assemblea dei Soci 2019 – Convocazione e Programma

Carissimi Soci di Assisi PAX International,

come ogni anno, nel corso del mese di giugno, l’Assemblea dei Soci viene convocata per onorare gli adempimenti di competenza previsti dallo statuto sociale in vigore e nondimeno per un incontro collegiale volto a fare il punto delle attività realizzate nel corso del passato esercizio e insieme, con la collaborazione di tutti, gettare le basi per gli impegni futuri raccogliendo idee e proposte che ciascuno vorrà presentare in tale sede.

La riunione dell’Assemblea, ordinaria e straordinaria, è stata prevista per la mattina di venerdì 14 giugno ( in prima convocazione) e per la successiva mattina di sabato 15 giugno 2019 – in seconda convocazione – presso la Sala della Biblioteca Francescana. In seduta ordinaria verrà presentato per l’approvazione il rendiconto dell’esercizio economico-finanziario riferito all’anno 2018 mentre la seduta straordinaria esaminerà il testo del nuovo statuto sociale elaborato ai sensi della recente normativa nazionale emanata nel settore del volontariato, meglio conosciuta come “Codice del Terzo Settore”.

Nell’incontro pomeridiano, aperto al pubblico, avrà luogo la cerimonia del conferimento della Palma d’Oro di Assisi PAX ad un imprenditore, già insignito dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per spirito di iniziativa, coraggio e generosità.

Trasmettiamo pertanto in allegato il programma delle tre giornate organizzate in Assisi (14/15/16 giugno p.v.), particolarmente dense di appuntamenti e importanti iniziative, segnalando alla vostra attenzione l’opportunità di provvedere alle prenotazioni alberghiere nel più breve tempo possibile, considerando che l’Assemblea cade in un periodo di alta stagione, e alla “Cena in amicizia” già contemplata per la sera di sabato 15 giugno presso il Ristorante Carfagna.

Con riferimento all’incontro conviviale, si prega di voler comunicare la vostra presenza e quella di eventuali accompagnatori – PER ISCRITTO ALLA SEGRETERIA GENERALE API incaricata al riguardo – rigorosamente entro il giorno 31 maggio p.v. inviando la mail al seguente indirizzo: segreteriagenerale.assisipax@gmail.com.

Il costo della cena è fissato in € 35,00 a persona.

Confidiamo vivamente nella vostra partecipazione e con l’occasione ricordiamo con gentilezza a chi non avesse ancora provveduto ad effettuare il versamento della quota di iscrizione per l’anno 2019, magari per semplice dimenticanza, a voler confermare il proprio tangibile e prezioso sostegno alla nostra Associazione, ringraziando fin d’ora per la sensibilità e vicinanza.

In attesa di incontrarvi numerosi in Assisi, porgiamo un cordiale saluto. A presto!

Gerardo Navazio – Presidente

Lì, 15 maggio 2019

AMC/amc

File in formato pdf – Programma Assemblea dei Soci 2019

Natale tempo di amore ad Asti l’Arbor Pacis al tenente dei carabinieri Roberto Iandiorio

Articolo di Selma Chiosso
Fonte: La Stampa – pubblicato il 7 dicembre 2018.

Natale tempo di pace, di luci sulla città e sul mondo. È astigiano Gerardo Navazio, presidente di Assisi Pax international, sodalizio fondato da padre Polidoro che ha sede nella casa natale di San Francesco d’Assisi. Pace è cuore e cultura: l’associazione si occupa di divulgarla a tutti i livelli premiando le persone che con il loro operato ne sono testimoni.

L’ultimo ad essere stato insignito con l’Arbor pacis è stato Roberto Iandiorio, comandante del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia Carabinieri di Asti.

La scelta del riconoscimento è dovuta al suo impegno professionale e alla sensibilità umana con cui segue casi di bullismo, maltrattamenti in famiglia, violenza di genere

Tra i premiati astigiani di Assisi Pax, nel corso degli anni, anche il generale Claudio Graziano Capo di stato maggiore della Difesa, di Villanova (Palma d’oro) e l’astigiano Giuliano Salvatore (Arbor Pacis) , cavaliere della Repubblica, informatico specializzato in tecnologie investigative ad uso governativo che con la sua professione contribuisce ad individuare quegli elementi che minano la sicurezza dei cittadini.

Assisi Pax dona a chi opera per la pace tre tipi di premi: la Palma d’oro, d’argento, l’Arbor Pacis. La storia è affascinante. Risale al 1986 quando Papa Giovanni Paolo II convocò ad Assisi i rappresentanti delle religioni mondiali per pregare e attuare un cammino di pace nel mondo. A ognuno donò una pianticella d’ulivo. Una di queste in seguito venne donata anche a padre Polidoro. Da allora il premio dell’associazione è diventato un rametto d’ulivo di questa pianta che viene bagnato nell’oro o nell’argento.

L’ufficiale premiato per l’umanità nella sua professione.

Comune di Aprilia – Conferimento della delega alla pace all’Assessore alla Cultura e Istruzione Elvis Martino da parte di Assisi PAX International.

Delega alla Pace al Comune di Aprilia: oggi il passaggio di consegne tra gli Assessori Barbaliscia e Martino

novembre 29, 2018 |  Redazione Sfera

Nel pomeriggio la cerimonia in Aula Consiliare alla presenza del fondatore dell’Associazione Assisi Pax International. L’Assessore Elvis Martino nuovo delegato alla Pace del Comune di Aprilia

Si è tenuta nel pomeriggio di oggi in Aula Consiliare la cerimonia del passaggio di consegne tra gli Assessori Barbaliscia e Martino per la Delega alla Pace.

Ospite d’onore è stato il fondatore dell’Associazione Assisi Pax International, padre Gianmaria Polidoro, accompagnato da alcuni dei Consiglieri dell’Associazione stessa.

Francescano classe 1933, nel 1997 padre Polidoro ha dato vita all’Associazione conosciuta in tutto il mondo anche grazie alla figura del suo fondatore.

Negli anni della Guerra Fredda, infatti, il frate è stato ricevuto sia da Ronald Reagan che da Michail Gorbacev, segno del suo indiscusso carisma.

Pace – ha spiegato padre Polidoro – vuol dire creare situazioni in cui si può riscoprire l’umanità di ognuno di noi.

Ogni essere umano ha qualcosa di positivo in sé, anche chi ha commesso i peggiori delitti.

Importante anche aver deciso di affidare all’Assessore alla Pubblica Istruzione questa delega.

La cultura è il mezzo attraverso il quale capire come creare nuove situazioni attraverso cui divulgare la Pace.

L’Assessore Martino ha assicurato il proprio massimo impegno per fare in modo

che le istituzioni tornino ad attuare un lavoro volto a portare questi valori nella società.

Soprattutto tra i giovani.

Una missione difficile, come ha riconosciuto anche il Sindaco Terra:

Abbiamo tante montagne da scalare – ha affermato rivolto a padre Polidoro il primo cittadino – ma non abbiamo certo intenzione di tirarci indietro.

non perdiamo la fiducia di riuscire a mettere in pratica questo importante lavoro che va a vantaggio di tutti i cittadini.

EDITORIALI CLICCABILE

EDITORIALE CLICCABILE N°2

Assisi Pax contro la violenza di genere

Il giorno 24 e 26 novembre c.a., il presidente di ASSISIPAX Onlus ha partecipato, in occasione della giornata internazionale contro la violenza della donna, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, ai convegni tenuti rispettivamente presso L’università di Teramo e presso la sala del Consiglio Regionale Lazio. Il Presidente Matarese, quale relatore, ha, tra l’altro, parlato del concetto di pace professato dal Fondatore dell’associazione, Gianmaria Polidoro, riscuotendo il plauso degli uditori. Le foto riproducono la consegna del libro” Civiltà di pace” a S.E. Mons. Lorenzo Leuzzi-Vescovo di Teramo e l’apposizione della spilla di ASSISIPAX sulla veste di S.E. Mons. Giorgio Corbellini Presidente Ufficio Lavoro Sede Apostolica e Pres. Commissione disciplinare curia.

Assisi Pax International in visita alla Città di Napoli

PROGRAMMA

Giovedi 13.12.2018

In serata arrivo a Napoli e trasferimento a Torre del Greco.

Sistemazione all’Hotel Poseidon ****

Venerdì 14.12.2018

09.00 Trasferimento a Napoli nel Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore.

10.00 Nell’aula Sisto V saluto del Presidente di Assisi PAX International Gerardo Navazio.

10.15 Incontro di spiritualità e formazione con Padre GianMaria Polidoro nella Cappella di Sant’Antonio.

11.00 Visita nel sottosuolo della Neapolis greco-romana, su cui sorse la Basilica paleocristiana.

13.00 Pizza in locale tipico napoletano passando per San Gregorio Armeno, la strada dei pastori.

14.30 Visita alla Cappella di San Gennaro nel Duomo di Napoli.

16.00 Visita guidata alla Cappella di San Severo Cristo Velatoo in alternativa, Napoli Sotterranea.

17.30 Visita al Monastero di Santa Chiara e alla Chiesa del Gesù Nuovo.

19.00 Rientro in albergo per una breve sosta.

21.00 Cena in amicizia presso il Ristorante della Tenuta “ Le Fornacelle” in Torre del Greco.

24.00 Rientro in albergo.

(N.B.: Gli spostamenti avvengono in un raggio territoriale circoscritto e pertanto, nonostante il programma sia particolarmente ampio, la giornata non dovrebbe essere faticosa).

Sabato 15.12.2018

09.00 Partenza per escursione sulla Costiera Amalfitana.

10.00 Arrivo a Ravello e visita guidata a Villa Rufolo e al Duomo di Ravello.

13.00 Arrivo a Positano e discesa a piedi per i vicoletti fino a raggiungere la spiaggia.

15.00 Pranzo al Ristorante “La Tagliata” in Montepertuso.

17.30 Arrivo a Sorrento e visita della cittadina.

20.30 Rientro a Torre del Greco con breve sosta all’Oasi il Saltimbocca di Vico Equense.

Domenica 16.12.2018

09.00 Visita alla Chiesa di Santa Maria del Principio coperta dalla lava vulcanica del 1794.

10.00 Trasferimento a Pompei.

11.00 Messa al Pontificio Santuario di Pompei officiata da Padre GianMaria Polidoro.

12.00 Visita ad una Domus del ‘79 D.C.

13.30 Pranzo alla Casina Rossa” ristorante tipico sul mare in Torre del Greco.

16.00 Saluti di commiato e partenza per le proprie destinazioni.

Quota individuale: 270,00 Euro

La quota comprende: trasferimenti in bus privato, visite, guide, pranzi e cene.

La quota non comprende: tutto quanto non espressamente previsto nel programma.

Adesioni:

Le prenotazioni devono essere effettuate inviando una mail al seguente indirizzo di posta elettronica: gigisammarco@virgilio.it / Luigi Sammarco – cell. 348/5165040

Entro il 30.11.2018 dovrà essere versato il saldo di € 270,00 utilizzando il seguente conto corrente:

INTESTAZIONE: Sammarco Luigi

IBAN: IT14 O 03015 03200 000002715765

CAUSALE: nome e cognome del partecipante, indirizzo email e recapito telefonico.

Aquila d’Oro 2018 a Padre GianMaria Polidoro

A Padre GianMaria Polidoro – fondatore di Assisi PAX International – conferito il premio Aquila d’Oro 2018 sezione Pace nel mondo.

È stato dedicato quest’anno al tema “Pace e Solidarietà, fondamenta dei Diritti Umani il premio Aquila d’oro Internationache si è svolto domenica scorsa 14 ottobre  ad Assisi, per la celebrazione dell’edizione 2018.

La manifestazione, organizzata dal Dott. Francesco Di Nisio Presidente dell’Associazione Corfinium Onlus, è diventata una tradizione tanto che si ripete ormai da tredici anni, con la missione di dare un riconoscimento a uomini e donne che si sono distinti per aver migliorato la vita di comunità italiane in patria e all’estero.

L’idea del premio, che è nata nel 2005 proprio in terra peligna, ha anche il merito di ricordare le popolazioni italiche, quelle che nel 90 a. c. si ribellarono alla politica espansionistica di Roma, che le escludeva dal diritto di cittadinanza romana. Allora Corfiniumfu ribattezzata Italiae divenne la capitale del primo nucleo di uno stato italiano.

La cerimonia di consegna dei riconoscimenti si è svolta in una sala di rappresentanza del Giotto Hotel & Spa di Assisi alla presenza di numerosi ospiti, tra gli altri il Presidente del Consiglio Comunale di Assisi dott.ssa Donatella Casciarri e alcuni personaggi illustri come lo scenografo Gianni Quaranta.

Nel corso dell’evento sono stati conferiti tre premi e due menzioni speciali.

Padre Gianmaria Polidoro, fondatore di Assisi Pax International, ha ricevuto il premio per la sezione Pace nel mondo con la motivazione di:

Aver contribuito, con la Sua preziosa e costante opera, alla Pace nel mondo e per la capacità ampiamente dimostrata, nel corso della Sua vita, di mantenere un dialogo aperto e propositivo tra i potenti della terra allo scopo di spegnere gli odi per accendere la luce della speranza sulla piena affermazione dei Diritti Umani”.

Per la sezione Istituzioni pubbliche è stato premiato il Presidente della Camera dei Deputati Dott. Roberto Fico. 

Per la sezione Solidarietà Sociale è stato conferito il Premio al Dr. Edoardo Leombruni, Presidente dell’Associazione Ali e al 1° Maresciallo della Guardia Costiera Raffaele Perrotta.

Per la sezione Tutela dell’Ambiente è stata conferita una targa all’Associazione di Assisi Amici della Montagna.

Per le Menzioni Speciali sono state consegnate due targhe: alla memoria dell’Ing. Antonio Ruffini e alla sua Associazione Insieme per il centro Abruzzo.

Durante la celebrazione, che si è svolta in un clima di calorosa partecipazione di tutti i presenti, sono stati proiettati alcuni filmati che hanno raccontato la storia dei premiati e gli effetti che le loro azioni hanno avuto sulle comunità coinvolte.

A conferma dell’importanza che riveste il premio è arrivato, per questa edizione, il premio di rappresentanza conferito dal Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati.

Sergio Mattarella conferisce la medaglia bronzea ad Assisi PAX International

Nell’occasione della solenne cerimonia avvenuta in Assisi lo scorso 29 settembre per il conferimento dell’Arbor Pacis al Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana, ausiliario delle Forze Armate, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha omaggiato l’iniziativa promossa da Assisi PAX International con la “medaglia di rappresentanza” quale riconoscimento per l’evento ritenuto di particolare interesse culturale e sociale.

Essa si colloca nell’elenco delle “adesioni presidenziali“, atti che rientrano nella piena discrezionalità del Capo dello Stato, espressione dell’ideale partecipazione del Presidente della Repubblica all’ iniziativa ritenuta particolarmente meritevole.

La medaglia, coniata in bronzo dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, raffigura sul dritto l’Italia Turrita, tratta da un’antica moneta siracusana di epoca romana ispirata all’opera del disegnatore Vittorio Grassi. Intorno riporta la scritta “Il Presidente della Repubblica Italiana” e in basso la firma in rilievo del Presidente della Repubblica in carica Sergio Mattarella. Sul retro reca il Palazzo del Quirinale – veduta della Palazzina Gregoriana dal cortile d’onore.

Questa è la seconda medaglia di bronzo riservata dal Capo dello Stato alla nostra Associazione. La precedente è stata conferita a distanza di poco più di un anno, nel giugno 2017, in occasione della celebrazione del ventennale della nascita di Assisi PAX.

Arbor Pacis al Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana

Carissimi/e,

con la speranza che tutti voi e le vostre famiglie abbiate trascorso serenamente il periodo estivo di vacanza e riposo, abbiamo il piacere di comunicare che nella giornata di sabato 29 settembre p.v. in Assisi avrà luogo la Cerimonia del conferimento dell’Arbor Pacis di Assisi PAX International al Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana. L’evento rappresenta il primo appuntamento importante dall’ insediamento del nuovo Consiglio Direttivo e intende riconoscere alla suddetta Istituzione, ausiliaria delle Forze Armate dello Stato, e condividere con la stessa i principi fondamentali di Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontariato, Unità e Universalità basati su solidi valori comuni a disposizione di tutti, in tutto il mondo, per prevenire e ridurre la sofferenza umana in tempo di pace e di guerra e nelle situazioni emergenziali di estrema gravità.
Ci rendiamo conto del ridotto tempo a disposizione per eventuali prenotazioni in strutture di accoglienza ancora in alta stagione e tuttavia assicuriamo che il nostro impegno e i contatti con l’Amministrazione locale, sia pure avviati nel corso del mese di luglio e costantemente monitorati, solo di recente hanno ottenuto le necessarie autorizzazioni.
Saremo lieti di incontrarvi in tale occasione di particolare rilievo, che vedrà la presenza di illustri autorità del mondo politico, diplomatico, militare e religioso, e grati della vostra partecipazione alla cerimonia e agli eventi collaterali in programma per l’intera giornata, di cui potete trovare notizie e riferimenti dettagliati nell’allegato invito.
A tutti voi inviamo un saluto cordiale e fraterno con un arrivederci prossimamente in Assisi.

Gerardo Navazio – Presidente

Con Assisi Pax dall’Umbria si professa la pace

Articolo di Maria Moroni

In Umbria, nel cuore dell’Italia e precisamente nella città di San Francesco d’Assisi (Pg), quest’anno si festeggiano i ventanni di Assisi Pax International, associazione nata per offrire un progetto di pace, per quanto possibile, al di fuori dell’utopia.

Fu fondata nel 1997, per volontà di Padre GianMaria Polidoro, grazie ad una particolare ispirazione che solo il santuario della Chiesa Nuova (casa paterna di San Francesco d’Assisi) riesce a donare.

Originario di Ortona (Ch), classe 1933, il frate francescano e sacerdote da sempre si è contraddistinto anche per il suo impegno di divulgazione della parola Pace fin dal 1957.

“La pace non significa soltanto l’abolizione dei conflitti bellici- spiega Padre Polidoro – ma è un discorso da fare tutto al positivo che inizia pienamente dopo la cessazione delle guerre e la fine degli atteggiamenti violenti”.

Dal 1982 si occupa anche del tema dell’ecologia che chiama “Pace con il Creato” e l’anno successivo pubblica il suo primo libro “La Pace”. Nel 1984 fu cofondatore del Centro Internazionale per la Pace tra i Popoli e fu anche uno dei due francescani che dialogò con Regan e provò a trattare con il governo libico e Gheddafi sul caso Lockeed.

Il 2 giugno 2010, l’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, lo nomina Commendatore Ordine al Merito della Repubblica in merito al suo lavoro per la Pace.

Accanto al fondatore di Assisi Pax International c’è il Presidente dell’associazione Gerardo Navazio che con occhi emozionati spiega il concetto che è alla base del loro pensiero.

“Per Assisi Pax International il positivo è più importante del negativo- dice il Presidente Navazio- l’essere umano non è stato creato per la guerra, è combinato strutturalmente per la pace. La spiritualità è la vita dell’uomo e della donna, mentre la corporeità ne è l’espressione più immediata. La nostra collocazione nella natura ci rende custodi e coltivatori del creato e il nostro incontro con esso è il rapporto di Pace. Inoltre abbracciamo il concetto di nonviolenza perché scritto in questo modo è un concetto positivo che rifiuta la violenza e apprezza la forza come dono della natura dell’uomo. Infine, non dobbiamo confondere la forza che è virtù, con la violenza che è assenza di equilibrio nell’uso della forza”.

Assisi Pax International è anche molto impegnata in iniziative che coinvolgono l’Estero tanto che una delegazione è rientrata dal Medio Oriente partita con l’obiettivo di divulgare il più possibile il concetto di Pace.

Arbor Pacis di Assisi Pax donata a “Il Volo”

a Gianluca, Ignazio e Piero, messaggeri di pace attraverso la musicae in particolare la tradizione melodica italiana, che diffondono in tutto il mondo.