Convegno sulla prevenzione al bullismo.

Convegno ad Asti sulla prevenzione al bullismo e la promozione della cultura del rispetto nella scuola e nella società – La partecipazione di Padre GianMaria Polidoro e Assisi PAX International

Di seguito il testo di accompagnamento tratto  in parte da un comunicato stampa:

“In un’ottica di collaborazione e di promozione delle iniziative di prevenzione di tutte le forme di bullismo, l’Assessorato all’Istruzione di Asti, con il supporto dell’Équipe Multidisciplinare per la segnalazione e la presa in carico dei casi di abuso e maltrattamento ai danni dei minori dell’Asl/AT (Referente progettuale dott.ssa Anna Maria Scarrione, Socia di Assisi PAX International), organizza un convegno dal titolo “Rispetto: la parola impossibile non è nel mio vocabolario” in data 20 marzo  2019 al Teatro Alfieri.

Il convegno è rivolto agli studenti e agli insegnanti di tutte le scuole secondarie di secondo grado della Provincia di Asti e ha raccolto l’adesione di circa 700 studenti che parteciperanno all’evento.

L’iniziativa ha visto la collaborazione di vari Enti,  Associazioni e Agenzie educative operanti sinergicamente sul territorio astigiano nel contrasto al bullismo.

Questo importante convegno, il cui programma è descritto in dettaglio nella locandina, è una delle tante iniziative promosse per prevenire ogni forma di bullismo e affermare la cultura del rispetto nella scuola e nella società,  quale elemento basilare per una buona convivenza dei ragazzi nei plessi scolastici e una sana crescita delle relazioni fra i pari.

Fra i relatori, Padre GianMaria Polidoro parlerà di un tema dal titolo Un nuovo continente da scoprire; saranno presenti  al convegno il Presidente Gerardo Navazio, alcuni Consiglieri e numerosi Soci di Assisi PAX International.”

Locandina del Convegno ad Asti sulla prevenzione del bullismo.

Presentazione libro “Pace” di Padre GianMaria Polidoro

In occasione del Natale e del nuovo Anno 2019 presentiamo il libro di GianMaria Polidoro dal titolo “PACE” di pagine 128 già in edizione a suo tempo esaurita. E’ un libro che ogni Socio o Amico di Assisi Pax International dovrebbe conoscere poiché è propedeutico all’altro libro “CIVILTA’ DI PACE”. Uno scritto, dunque, da conoscere o anche da rileggere se qualcuno l’avesse già letto. Chi leggerà “PACE” avrà la possibilità di potersi soffermare a considerare le singole motivazioni tipiche della nostra Associazione. Editrice VELAR di Bergano (www.velar.it). Prezzo di copertina €. 8,oo. Se richiesto in Assisi libera offerta per Soci ed Amici.

Nel presentare il libro “PACE” si ha l’opportunità di anticipare un altro simpatico scritto di P. GianMaria e di Lucio Trojano in reciproca collaborazione. Lucio Trojano è uno dei maggiori vignettisti italiani e, sicuramente, anche a livello europeo. Titolo della pubblicazione è “SAN FRANCESCO ED ALTRO”. Ogni pagina una vignetta che illustra un testo in fondo pagina. E’ un metodo forse nuovo di parlare di pace adatto a ragazzi, giovani ed adulti. Ogni vignetta può essere colorata ed ogni pagina quindi asportata per farne omaggio o altro. L’edizione uscirà nei primi giorni dopo l’Epifania. Non si è riusciti ad editarlo prima di Natale. E’ un dono da riscoprire e da far conoscere.
La Casa Editrice sarà VELAR di Bergamo.

Aquila d’Oro 2018 a Padre GianMaria Polidoro

A Padre GianMaria Polidoro – fondatore di Assisi PAX International – conferito il premio Aquila d’Oro 2018 sezione Pace nel mondo.

È stato dedicato quest’anno al tema “Pace e Solidarietà, fondamenta dei Diritti Umani il premio Aquila d’oro Internationache si è svolto domenica scorsa 14 ottobre  ad Assisi, per la celebrazione dell’edizione 2018.

La manifestazione, organizzata dal Dott. Francesco Di Nisio Presidente dell’Associazione Corfinium Onlus, è diventata una tradizione tanto che si ripete ormai da tredici anni, con la missione di dare un riconoscimento a uomini e donne che si sono distinti per aver migliorato la vita di comunità italiane in patria e all’estero.

L’idea del premio, che è nata nel 2005 proprio in terra peligna, ha anche il merito di ricordare le popolazioni italiche, quelle che nel 90 a. c. si ribellarono alla politica espansionistica di Roma, che le escludeva dal diritto di cittadinanza romana. Allora Corfiniumfu ribattezzata Italiae divenne la capitale del primo nucleo di uno stato italiano.

La cerimonia di consegna dei riconoscimenti si è svolta in una sala di rappresentanza del Giotto Hotel & Spa di Assisi alla presenza di numerosi ospiti, tra gli altri il Presidente del Consiglio Comunale di Assisi dott.ssa Donatella Casciarri e alcuni personaggi illustri come lo scenografo Gianni Quaranta.

Nel corso dell’evento sono stati conferiti tre premi e due menzioni speciali.

Padre Gianmaria Polidoro, fondatore di Assisi Pax International, ha ricevuto il premio per la sezione Pace nel mondo con la motivazione di:

Aver contribuito, con la Sua preziosa e costante opera, alla Pace nel mondo e per la capacità ampiamente dimostrata, nel corso della Sua vita, di mantenere un dialogo aperto e propositivo tra i potenti della terra allo scopo di spegnere gli odi per accendere la luce della speranza sulla piena affermazione dei Diritti Umani”.

Per la sezione Istituzioni pubbliche è stato premiato il Presidente della Camera dei Deputati Dott. Roberto Fico. 

Per la sezione Solidarietà Sociale è stato conferito il Premio al Dr. Edoardo Leombruni, Presidente dell’Associazione Ali e al 1° Maresciallo della Guardia Costiera Raffaele Perrotta.

Per la sezione Tutela dell’Ambiente è stata conferita una targa all’Associazione di Assisi Amici della Montagna.

Per le Menzioni Speciali sono state consegnate due targhe: alla memoria dell’Ing. Antonio Ruffini e alla sua Associazione Insieme per il centro Abruzzo.

Durante la celebrazione, che si è svolta in un clima di calorosa partecipazione di tutti i presenti, sono stati proiettati alcuni filmati che hanno raccontato la storia dei premiati e gli effetti che le loro azioni hanno avuto sulle comunità coinvolte.

A conferma dell’importanza che riveste il premio è arrivato, per questa edizione, il premio di rappresentanza conferito dal Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati.

Sergio Mattarella conferisce la medaglia bronzea ad Assisi PAX International

Nell’occasione della solenne cerimonia avvenuta in Assisi lo scorso 29 settembre per il conferimento dell’Arbor Pacis al Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana, ausiliario delle Forze Armate, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha omaggiato l’iniziativa promossa da Assisi PAX International con la “medaglia di rappresentanza” quale riconoscimento per l’evento ritenuto di particolare interesse culturale e sociale.

Essa si colloca nell’elenco delle “adesioni presidenziali“, atti che rientrano nella piena discrezionalità del Capo dello Stato, espressione dell’ideale partecipazione del Presidente della Repubblica all’ iniziativa ritenuta particolarmente meritevole.

La medaglia, coniata in bronzo dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, raffigura sul dritto l’Italia Turrita, tratta da un’antica moneta siracusana di epoca romana ispirata all’opera del disegnatore Vittorio Grassi. Intorno riporta la scritta “Il Presidente della Repubblica Italiana” e in basso la firma in rilievo del Presidente della Repubblica in carica Sergio Mattarella. Sul retro reca il Palazzo del Quirinale – veduta della Palazzina Gregoriana dal cortile d’onore.

Questa è la seconda medaglia di bronzo riservata dal Capo dello Stato alla nostra Associazione. La precedente è stata conferita a distanza di poco più di un anno, nel giugno 2017, in occasione della celebrazione del ventennale della nascita di Assisi PAX.

Arbor Pacis al Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana

Carissimi/e,

con la speranza che tutti voi e le vostre famiglie abbiate trascorso serenamente il periodo estivo di vacanza e riposo, abbiamo il piacere di comunicare che nella giornata di sabato 29 settembre p.v. in Assisi avrà luogo la Cerimonia del conferimento dell’Arbor Pacis di Assisi PAX International al Corpo Militare Volontario della Croce Rossa Italiana. L’evento rappresenta il primo appuntamento importante dall’ insediamento del nuovo Consiglio Direttivo e intende riconoscere alla suddetta Istituzione, ausiliaria delle Forze Armate dello Stato, e condividere con la stessa i principi fondamentali di Umanità, Imparzialità, Neutralità, Indipendenza, Volontariato, Unità e Universalità basati su solidi valori comuni a disposizione di tutti, in tutto il mondo, per prevenire e ridurre la sofferenza umana in tempo di pace e di guerra e nelle situazioni emergenziali di estrema gravità.
Ci rendiamo conto del ridotto tempo a disposizione per eventuali prenotazioni in strutture di accoglienza ancora in alta stagione e tuttavia assicuriamo che il nostro impegno e i contatti con l’Amministrazione locale, sia pure avviati nel corso del mese di luglio e costantemente monitorati, solo di recente hanno ottenuto le necessarie autorizzazioni.
Saremo lieti di incontrarvi in tale occasione di particolare rilievo, che vedrà la presenza di illustri autorità del mondo politico, diplomatico, militare e religioso, e grati della vostra partecipazione alla cerimonia e agli eventi collaterali in programma per l’intera giornata, di cui potete trovare notizie e riferimenti dettagliati nell’allegato invito.
A tutti voi inviamo un saluto cordiale e fraterno con un arrivederci prossimamente in Assisi.

Gerardo Navazio – Presidente

Con Assisi Pax dall’Umbria si professa la pace

Articolo di Maria Moroni

In Umbria, nel cuore dell’Italia e precisamente nella città di San Francesco d’Assisi (Pg), quest’anno si festeggiano i ventanni di Assisi Pax International, associazione nata per offrire un progetto di pace, per quanto possibile, al di fuori dell’utopia.

Fu fondata nel 1997, per volontà di Padre GianMaria Polidoro, grazie ad una particolare ispirazione che solo il santuario della Chiesa Nuova (casa paterna di San Francesco d’Assisi) riesce a donare.

Originario di Ortona (Ch), classe 1933, il frate francescano e sacerdote da sempre si è contraddistinto anche per il suo impegno di divulgazione della parola Pace fin dal 1957.

“La pace non significa soltanto l’abolizione dei conflitti bellici- spiega Padre Polidoro – ma è un discorso da fare tutto al positivo che inizia pienamente dopo la cessazione delle guerre e la fine degli atteggiamenti violenti”.

Dal 1982 si occupa anche del tema dell’ecologia che chiama “Pace con il Creato” e l’anno successivo pubblica il suo primo libro “La Pace”. Nel 1984 fu cofondatore del Centro Internazionale per la Pace tra i Popoli e fu anche uno dei due francescani che dialogò con Regan e provò a trattare con il governo libico e Gheddafi sul caso Lockeed.

Il 2 giugno 2010, l’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, lo nomina Commendatore Ordine al Merito della Repubblica in merito al suo lavoro per la Pace.

Accanto al fondatore di Assisi Pax International c’è il Presidente dell’associazione Gerardo Navazio che con occhi emozionati spiega il concetto che è alla base del loro pensiero.

“Per Assisi Pax International il positivo è più importante del negativo- dice il Presidente Navazio- l’essere umano non è stato creato per la guerra, è combinato strutturalmente per la pace. La spiritualità è la vita dell’uomo e della donna, mentre la corporeità ne è l’espressione più immediata. La nostra collocazione nella natura ci rende custodi e coltivatori del creato e il nostro incontro con esso è il rapporto di Pace. Inoltre abbracciamo il concetto di nonviolenza perché scritto in questo modo è un concetto positivo che rifiuta la violenza e apprezza la forza come dono della natura dell’uomo. Infine, non dobbiamo confondere la forza che è virtù, con la violenza che è assenza di equilibrio nell’uso della forza”.

Assisi Pax International è anche molto impegnata in iniziative che coinvolgono l’Estero tanto che una delegazione è rientrata dal Medio Oriente partita con l’obiettivo di divulgare il più possibile il concetto di Pace.

31 Maggio 2018 – Assisi Pax Onlus a Cascia

Per giungere a Cascia incontriamo una strada tortuosa tra montagne immerse nel verde; un tragitto che raccomandiamo caldamente agli Enti Turistici. La giornata è piena di sole e calda come si conviene alle ultime giornate di maggio che si lascia dietro le spalle ancora un po’ del freddo residuo di una primavera ritardata. Si va ad incontrare le scolaresche della città di santa Rita che ancora porta le ferite del recente terremoto. Vogliamo salutare le ragazze ed i ragazzi nelle nuove aule belle e comode regalate loro dalla Fondazione Rava. Il terremoto di due anni fa ha reso inagibili tante abitazioni cittadine ed il vecchio edificio scolastico della città.

Da Assisi sono partiti P. GianMaria Polidoro e l’ing. Sandro Giustini col piccolo Riccardo di cinque anni e da Roma il Gen. Pietro Matarese Presidente di Assisis Pax onlus ed attualmente aspirante Sindaco di Pomezia con il suo staff; portano il concreto aiuto di cooperazione che la scuola di Cascia ha utilizzato per l’arredamento della scuola. Gli ospiti vengono ricevuti dal Sindaco di Cascia Mario De Carolis e, naturalmente dai ragazzi e ragazze del plesso scolastico e dalle Autorità scolastiche, Insegnanti, Personale il dirigente dott’ Novello Giuseppe. Gioiosa l’accoglienza degli alunni lieti di ricevere anche la benedizione da Padre Polidoro.

I momenti vissuti insieme sono stati bellissimi. Un arrivederci a Cascia o in Assisi è il saluto e l’augurio di tutti..

Dalle radici delle guerre le ragioni della pace

“Dalle radici delle guerre le ragione della pace”, l’ultima opera di Antonio Froncillo e Gerardo Navazio.

Incontro con l’Onorevole Cesa

Il 2 maggio c.a., il Presidente di ASSISIPAX Onlus – Pietro MATARESE -, si è recato dall ‘onorevole Lorenzo CESA, europarlamentare…